Gite ed escursioni in bicicletta

Il territorio di Sottomarina, Chioggia e dintorni offre svariate possibilità di effettuare escursioni e gite in bicicletta.

 

RIVA DEL LUSENZO

 

Se volete evitare lo smog della città, il caos e traffico, la Laguna del Lusenzo fa proprio al caso vostro. La pista ciclabile e pedonale permette di fare il giro della laguna, partendo da Sottomarina e arrivando a Chioggia e/o viceversa. Il luogo è particolarmente piacevole: merito dell'architettura e della pulizia; panchine circondate dal verde delle piante dove riposare o prendere il sole.

Una bellissima vista della laguna e un "ritratto" molto suggestivo della città rendono la passeggiata assai rilassante grazie anche alla calma e alla tranquillità del luogo. Ideale anche per fare jogging e per appassionati di barche a vela...... modellini si intende!!

Passeggiando è molto facile assistere a qualche duello in acqua alla "Luna Rossa" con imbarcazioni non superiori al metro di lunghezza. Molto piacevole anche il giro in bicicletta.... sarà perchè anche Sottomarina può disporre di un luogo lontano dallo smog e dal caos dove l' accesso è consentito solo a pedoni e biciclette.

 

CHIOGGIA, PELLESTRINA, LIDO DI VENEZIA

La bicicletta sembra essere il mezzo ideale per visitare in lungo e in largo una città che riserva ad ogni angolo straordinarie sorprese.

A partire dalla particolarissima struttura urbanistica a spina di pesce, che la divide in tre pittoreschi canali (Lombardo a ovest, Vena al centro, San Domenico ad est) nei quali si riflettono case e ponti e si muovono variopinte imbarcazioni.

E poi c’e l’incanto delle calli, tutte allineate, con le abitazioni anguste, dai tipici camini, protese all’infuori alla ricerca di uno spazio comune. Tutti luoghi di lavoro, di conversazione e di giochi magistralmente raccontati da Goldoni nelle ”Baruffe chiozzotte”.

 

Di tanto in tanto qualche spazio più ampio come i campielli (Campo S. Caterina), le piazzette (quella di Vigo, del Granaio; dello stendardo, del Duomo, del ”Sagraeto”, ecc) e la piazza per eccellenza di Chioggia, ossia il Corso del Popolo, signorile e solare, che Malaparte definì ”un grande caffè”, sempre piena di gente, con i suoi splendidi palazzi (come il Palazzo Comunale), le chiese (S. Giacomo, ad esempio), i monumenti e la serie ininterrotta dei portici.
E poi ancora palazzi, chiese e monumenti, preziosi scrigni di opere di grandi artisti del calibro di Carpaccio, Tintoretto, Palma, Longhena e frutto della mescolanza di epoche e stili diversi bizantino, tomanico, gotico, neoclassico, ecc.

Per fare qualche nome, citiamo la Cattedrale di Longhena (1653), il di S. Martino in stile gotico (1392), la casa che ospitò Goldoni e Rosalba Carriera, il Palazzo Granaio in stile gotico (1322), la Colonna con leone in marmo greco (1763) e il Ponte di Vigo che conduce all’isoletta di S. Domenico, luogo sacro per i pescatori per il culto del Cristo di S. Domenico.

Infine, merita senza dubbio una pedalata il mercato del pesce che si svolge ogni giorno, dietro la piazza del Granaio, nella ”Pescaria” dalle ore 6,30 a mezzogiorno, ed e l’espressione più viva di Chioggia insieme al Mercatino rionale. Una su una sponda, uno sull’altra del Canal Vena, vengono riforniti entrambi da barche che attraccano proprio in corrispondenza dei banchi di vendita.

In bicicletta da piazza Vigo ci si imbarca sul vaporetto e si arriva nell’isola di Pellestrina, famosa per i Murazzi, antiche difese a mare fatte dalla Serenissima, e per le case colorate dei pescatori, dove in un’atmosfera di grande tranquillità continuano a vivere indisturbate, abilissime ricamatrici che lavorano il merletto a ”fusello” e a ”tonibolo”, In quest’isola larga appena qualche centinaia di metri e lunga 11 chilometri, sono possibili splendide passeggiate in riva alla laguna e tra le calli, fino a S. Maria del Mare. Qui si caricano le biciclette sul ferry-boat per Malamocco, il più importante fra tutti i porti della laguna, un tempo una delle: più importanti città della laguna, scalo marittimo di Padova. Da qui si raggiunge il Lido di Venezia.

 

CAMPAGNA E BOSCO NORDIO

Da Sottomarina si percorre via Lungomare Adriatico, il Viale Mediterraneo e al secondo incrocio si gira a destra per giungere a Borgo Madonna. Qui si può ammirare il Tempio della Madonna della Navicella. Tale Tempio ha una lunga e interessante storia che risale al 1508, epoca in cui il vescovo Bernardino Veniero ne decretava la costruzione, ventisei giorni dopo l’apparizione della Madonna della Navicella. Alterne vicende accompagnarono la vita dell’edificio, vicende che culmineranno con la sua trasformazione in fortezza napoleonica nel 1799.
Attraverso Via P. E. Venturini si raggiunge Brondolo per poi attraversare il ponte sul fiume Brenta. Una volta oltrepassato, si gira a destra. Si arriva così in Via Canal di Valle e si prende la direzione Cavanella d’Adige a S. Anna di Chioggia. Qui sorge l’antica Chiesa di S.Anna, costruita nel ’500 e ora sostituita dalla nuova inaugurata nel 1974.

Attraversando la S.S. Romea, attraverso la Via Pegorina, si arriva a Bosco Nordio. Si tratta di una splendida riserva naturale costituita da lecci, lauri e pini, di notevole interesse storico e scientifico, rimasta praticamente intatta dalla sua formazione. All’epoca romana le dune su cui sorgeva il bosco facevano parte di un cordone litoraneo in

prosecuzione di quello che attualmente limita ad est la laguna veneta e che, a sua volta, proseguiva al di là del fiume Adige fino al Po e poi, oltre Ariano Polesine fino a Ravenna. Questo cordone litoraneo limitava le paludi denominate da Plinio il Vecchio ”fosse filistine” nelle quali sfociavano i fiumi Adige, Brenta e Bacchiglione. Nel Medioevo, come in età romana, il mare costeggiava le attuali dune boscose del cordone litoraneo e sembra che il Comune di Chioggia, che ne era il proprietario, fosse assai solerte nel conservarle intatte. Oggi il bosco è sotto la tutela dello Stato.

Precise testimonianze narrano di grandi estensioni di terreno mantenute per lo più allo stato naturale. La vegetazione spontanea anche attualmente è quella della macchia mediterranea con la presenza di specie arboree quali il tamerice, l’olivo di Boemia, il leccio, il ginepro, il pino marittimo, il pioppo, la robinia. Numerose le specie di uccelli che vi trovano habitat naturale: il germano reale, la gallinella d’acqua, l’airone, il cinerino, la garzetta bianca, il cavaliere d’Italia, il porciglione.


Sei qui: Home Dove Siamo Escursioni Gita in Bicicletta

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cos'è un cookie?

I cookie sono brevi file di testo che vengono scaricati sul dispositivo dell'utente quando si visita un sito web . Ad ogni visita successiva i cookie sono reinviati al sito web che li ha originati (cookie di prime parti) o a un altro sito che li riconosce (cookie di terze parti). I cookie sono utili perché consentono a un sito web di riconoscere il dispositivo dell’utente. Essi hanno diverse finalità come, per esempio, consentire di navigare efficientemente tra le pagine, ricordare i siti preferiti e, in generale, migliorare l'esperienza di navigazione. Contribuiscono anche a garantire che i contenuti pubblicitari visualizzati online siano più mirati ad un utente e ai suoi interessi. In base alla funzione e alla finalità di utilizzo, i cookie possono suddividersi in cookie tecnici, cookie di profilazione, cookie di terze parti.

Cookie tecnici

I cookie tecnici sono quelli il cui utilizzo non richiede il consenso dell’utente. Questi cookie sono essenziali per consentire di navigare in un sito web e utilizzarne tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, un sito web non potrebbe fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere. Un cookie di questo tipo viene inoltre utilizzato per memorizzare la decisione di un utente sull’utilizzo di cookie sul sito web.
A questa categoria appartengono anche i performance cookie, che talvolta sono chiamati anche analytics cookie. Si tratta di cookie che raccolgono informazioni circa l’utilizzo che un utente fa di un sito web e che consentono di migliorarne il funzionamento. Ad esempio i performance cookie mostrano quali sono le pagine più frequentemente visitate, consentono di verificare quali sono gli schemi ricorrenti d’utilizzo di un sito web, aiutano a comprendere ogni difficoltà che l’utente incontra nell’utilizzo e mostra l’efficacia della pubblicità che viene pubblicata sul sito.

I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando le funzioni di questo sito web. In generale i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante.

Cookie di profilazione

All’interno dei propri siti web, Residence Eleonora oltre ad utilizzare i cookie tecnici si serve anche di cookie di profilazione. Questi cookie ci consentono di ricordare le scelte che gli utenti fanno sul sito e/o i servizi che vengono espressamente richiesti con lo scopo di fornire servizi più avanzati e personalizzati. Ad esempio sono utilizzati per la scelta della lingua o le previsioni meteo di una specifica località. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. 196/2003. Il consenso viene acquisito attraverso un banner visibile agli utenti alla prima visita di uno dei siti di Residence Eleonora, come previsto dal provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali (n. 229 dell'8 maggio 2014). Detto consenso può essere revocato in ogni momento, spuntando la relativa check box. Il diniego del consenso all’utilizzo dei cookie di profilazione non interferirà sulla possibilità di accedere al sito, salvo l’impossibilità di accedere a quelle funzioni o contenuti che fanno utilizzo di tali cookie.

Cookie di terze parti

Residence Eleonora potrebbe utilizzare anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di "terze parti"): ciò accade perché sul sito possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, detti cookie sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dai siti di Residence Eleonora. I cookie di terze parti vengono utilizzati anche per personalizzare l’esposizione pubblicitaria a seconda dell’interesse dell’utente e della frequenza di esposizione al messaggio.
è possibile condividere queste informazioni con altri soggetti, come ad esempio , gli inserzionisti pubblicitari, i quali i potrebbero usare i loro cookie per raccogliere informazioni sulle attività che compiute dagli utenti sul sito web.
Gli inserzionisti potrebbero usare queste informazioni anche per misurare l’efficacia della loro pubblicità.
L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente. Questi cookie non vengono controllati direttamente dal sito di Residence Eleonora, per revocare detto consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti oppure fare riferimento ai seguenti siti:
http://www.youronlinechoices.com/uk/your-ad-choices
http://www.allaboutcookies.org/manage-cookies/index.html

Come disabilitare i cookie dal tuo browser

È possibile gestire i cookie anche attraverso le impostazioni del browser.
In ogni momento puoi accettare, rifiutare i cookie oppure decidere d’impostare un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti web visitati.
Le procedure per gestire i cookie differiscono a seconda del browser utilizzato, accedendo alla sezione guida di quest’ultimo puoi scoprire come gestire le impostazioni.
Ti informiamo che la modifica delle impostazioni avrà impatti solo su quel determinato browser e pc, per poter allineare il comportamento anche ad altri dispositivi e necessario ripetere l’operazione su ogni browser.
Ti ricordiamo inoltre che disabilitando alcuni cookie il sito web potrebbe non essere in grado di fornirti servizi profilati.

Titolare del trattamento è 3T COSTRUZIONI s.n.c. con sede in di Via G. Vianelli 117,  30015. Ti informiamo che puoi esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del dlgs 196/03 (Codice Privacy) – tra i quali la possibilità di scegliere di non essere contattato per finalità commerciali - rivolgendoti a 3T COSTRUZIONI s.n.c., presso la sede di Via G. Vianelli 117, 30015 Chioggia (VE) indicando sulla busta “PRIVACY”. Con riferimento alla sola manifestazione di volontà di non essere contattato per fini promozionali, puoi invece chiamare semplicemente il numero 041 8876751, mentre per modificare le impostazioni sui cookie puoi procedere seguendo le indicazioni presenti in questa pagina.

La presente privacy policy può subire modifiche nel tempo – anche connesse all'eventuale entrata in vigore di nuove normative di settore, all'aggiornamento o erogazione di nuovi servizi ovvero ad intervenute innovazioni tecnologiche – per cui l’utente/visitatore è invitato a consultare periodicamente questa pagina.      

te/visitatore è invitato a consultare periodicamente questa pagina.